L’irrefrenabile corsa dell’Aftermarket

Tra le tante branchie del settore automotive, il cosiddetto “aftermarket” – la produzione, vendita e distribuzione di accessori e ricambi auto – sembra non voler arretrare neanche di un centimetro la propria corsa.

Le cifre parlano di un mercato globale cresciuto in modo impressionante. Il giro d’affari attuale si attesta intorno ai 398 miliardi di euro, e le proiezioni economiche parlano di un ulteriore incremento per i prossimi 5 anni: si raggiungerà la strabiliante vetta di 566 miliardi di fatturato.

Un mercato a portata di click

Il mercato dell’automotive sta subendo profonde trasformazioni e l’imperativo per gli operatori è indubbiamente “stare al passo con i tempi”. La tecnologia è entrata prepotentemente non solo nelle fasi produttive, ma anche nelle modalità di vendita. Per essere competitivi sul mercato è imprescindibile una presenza consolidata sul Web.

Ancora una volta i dati chiarificano il quadro: dal 2014 al 2017 le società di ricambi auto online sono continuate a crescere in maniera esponenziale, nonostante una contrazione dell’automotive in generale. Il fatturato medio di queste imprese si aggira intorno ai 5 milioni di euro con un trend di crescita costante. Nel periodo preso in esame (2014-2017) la media nei bilanci è passata da 4,4 milioni di euro a 5,3 milioni di euro registrando così un incremento del 19%. Nonostante non siano ancora presenti le cifre ufficiali per il triennio successivo, le quali non mancheremo di pubblicare appena disponibili, anche i numeri più recenti continuano a dar ragione all’aftermarket: nel 2019 su 100 aziende operanti in rete solo 14 hanno chiuso con il bilancio in perdita.

E cosa si prevede per il futuro? I mercati consolidati come appunto quello europeo e americano continueranno a crescere, ma dovranno guardarsi le spalle dagli astri nascenti asiatici ed est-europei. Questi mercati stanno crescendo a ritmi molto più veloci: in percentuale l’Asia registra un balzo in avanti  dell’8,6%, mentre l’ Europa dell’Est avanza alla velocità del 5,7%.

L’elettrico conquisterà poi sempre maggior rilevanza, e di conseguenza sarà necessario un aggiornamento sulla componentistica anche in fase di vendita. Paradossalmente il ricambio auto più richiesto potrebbe diventare proprio il software, il quale si costituirà come il “grande cervello” degli autoveicoli di ultima generazione. In un mondo sempre più iperconnesso, i player dell’aftermarket sapranno dare risposte adeguate alle nuove sfide?

Perché scegliere una piattaforma digitale di ricambi auto?

I motivi che spingono i cybernauti ad acquistare pezzi di ricambio online sono svariati. La risposta più ovvia potrebbe essere facilmente il risparmio. Infatti l’acquisto della componentistica auto in rete ha in media un costo di circa il 20% inferiore rispetto ai ricambi acquistati direttamente dal fornitore.

Tralasciando per un momento l’aspetto economico, le piattaforme digitali funzionano come supporto per tutta la catena produttiva. Rispetto ad altri settori commerciali dove l’e-commerce sta lentamente erodendo il negozio fisico, nel caso della ricambistica le cose stanno diversamente. Banalmente ogni automobilista che acquisterà un ricambio online avrà bisogno di rivolgersi ad un esperto per il montaggio. Così facendo, l’aftermarket in rete crea opportunità per tutta la filiera.

Tuttavia anche per l’acquirente online i benefici non si limitano al risparmio. La rete gli offrirà la possibilità di consultare comodamente da casa le specifiche di ogni pezzo di ricambio ed i prezzi. Incrociando i dati presenti in rete potrà avere un’idea generale di cosa offre il mercato e di cosa faccia maggiormente al caso suo. D’altro canto i gestori degli e-commerce dovranno fornire al meglio le descrizioni relative ai componenti offerti ,in modo che gli utenti possano orientare facilmente la propria ricerca.

Cosa cercano i navigatori del web per le loro automobili? Ieri i prodotti più cliccati erano tergicristalli, lampadine, batterie, specchietti e candele a cui si univano i pneumatici. Oggi il mercato online tiene sempre più il passo con i tempi e si aggiorna costantemente. Se dapprima in rete si cercavano quei piccoli pezzi di ricambio “fai da te”, al momento sono sempre più presenti componenti meccanici ed elettronici vitali per i veicoli di nuova fabbricazione.

Acquistare online è sempre più sicuro, ma bisogna prestare sempre maggiore attenzione alle truffe. Il mercato della contraffazione cresce di pari passo con quello dell’aftermarket.  Per tale motivo dovrete scegliere una piattaforma affidabile.

La filosofia di Parts.Yahoo si fonda su un concetto tanto semplice quanto vitale: conquistare la vostra fiducia, e soprattutto ricambiarla. Il nostro è un progetto nuovo e dinamico, anche se siamo dei professionisti che operano da oltre 25 anni nel settore dell’automotive. Muoverci nel mondo dei pezzi di ricambio fa parte della nostra quotidianità e la nostra esperienza ci porta a selezionare giorno dopo giorno materiali di prima qualità certificati.  Siamo qui per garantirvi il ricambio dell’auto di ieri, oggi e domani.

 

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial
it_ITItalian